Close

CONSULTAZIONE | L’ARMA DEL PARRUCCHIERE DI SUCCESSO | SECONDA PARTE: LA BIDIMENSIONE

 

 

Facciamo seguito al precedente articolo, L’INTUIZIONE, e parliamo ora del secondo step del processo di consultazione con il cliente: LA BIDIMENSIONE.

 

Se abbiamo eseguito con successo la prima fase dovremmo aver capito quali sono le necessità della cliente, e soprattutto dovremmo aver avuto la nostra INTUIZIONE STILISTICA, o meglio, dovrebbero essere scorse nella nostra testa diversi look che possono soddisfare le esigenze della cliente; se cosi non fosse allora continuate a fare delle domande alla vostra cliente finché non arriverà l’illuminazione!

 

Ottenuta l’intuizione passiamo ora alla seconda fase del processo e cerchiamo di far capire alla cliente cosa abbiamo in mente per lei e quale sarà il risultato finale del nostro lavoro.

 

In questa fase del processo dovremmo “centrare l’obbiettivo” e allineare la nostra visione del risultato finale a quella della cliente, per far ciò dobbiamo trasmettere la nostra idea partendo appunto dalla BIDIMENSIONE.

 

La BIDIMENSIONE è l’analisi delle proporzioni frontali del look scelto nel taglio e/o nel colore:

 

  • Lunghezza del taglio (bocca,mento, spalle, seno)
  • Presenza o meno di scalatura frontale e punto di partenza della stessa (naso, bocca, mento)
  • Presenza o meno di frangia o ciuffo e lunghezza della stessa
  • Presenza o meno di schiariture vicino al viso, e tonalità delle stesse

 

 

Come potete notare, tutti punti descritti sopra sono visibili allo specchio dalla cliente stessa, ecco perché si parla di BIDIMENSIONE;

in questa fase si prendono in considerazione SOLO l’altezza e la larghezza del look e tramite l’analisi di queste proporzioni cerchiamo di spiegare la nostra idea stilistica alla cliente.

 

Dopo aver espresso la vostra idea stilistica al livello bidimensionale dovrete cercare l’approvazione della vostra cliente prima di procedere allo step successivo: LA TRIDIMENSIONE, se invece la cliente non è convinta dalla vostra proposta sarà facile a questo punto apportare delle modifiche visto che ora stiamo parlando di qualcosa di concreto.

 

Ricordate, la buona riuscita della consultazione apre le porte ad un lavoro di qualità e con un alta percentuale di soddisfazione della cliente, non passate da uno step all’altro senza prima aver completato al 100% ognuno di essi altrimenti rischiate di incappare in incomprensioni e insoddisfazione da parte della vostra clientela!

 

 

 

Se non hai letto la prima parte di questo articolo allora clicca qui!

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *